Vocabolario Dantesco
ricoperchiare v.
Commedia 1 (1 Par.).
Commedia ricoperchia Par. 14.57 (:).
Vocabolari: Crusca in rete, ED.
Prima att. Formazione da coperchiare (vd.) con pref. «in funzione intensiva» (Mariani in ED; cfr. Viel, «Quella materia ond'io son fatto scriba», p. 340). Nel Corpus OVI il verbo ricorre in senso proprio solo nel Decameron, X, 9 (cfr. TLIO s.v. ricoperchiare), mentre nel verso dantesco vale per estens. ‘ricoprire’, con soggetto la terra. L'ulteriore estens. di signif. 'seppellire' è già nelle parafrasi dei commentatori: cfr. per es. l'Ottimo «la qual carne tuttodì la [terra] ricoperchia, quando li uomini muoiono»; Francesco da Buti «quando l'omo morto è, si sotterra».
Autore: Fiammetta Papi.
Data redazione: 05.09.2018.
Data ultima revisione: 28.02.2019.
1 Ricoprire (estens.). ||  Propr. Richiudere con un coperchio.
[1] Par. 14.57: così questo folgór che già ne cerchia / fia vinto in apparenza da la carne / che tutto dì la terra ricoperchia...